.: Storia :.

La nostra avventura nasce nel dicembre del 1994 quando un gruppo sparuto di uomini e donne della nostra città decidono di dar vita alla rappresentazione sacra della Natività con pochi mezzi ma con tanta buona volontà. Così facendo negli anni è diventato un momento importante di coinvolgimento della realtà sociale. Tutti si sentono partecipi e cercano di metterci il massimo per dare al visitatore qualcosa di bello e di emozionante.

IL PRESEPE VIVENTE 2018. Quando la nostra vita viene messa alla prova e si avverte un senso di inadeguatezza e le cose non vanno come si desidera, sorgono nel cuore degli interrogativi sull’inizio e la fine dell’esistenza e dell’umanità. All’inizio della nostra esistenza vi è la certezza, biblicamente fondata, di essere stati creati da Dio e di “stare a cuore a Lui”. Dio, rispettando la nostra libertà, agisce fino alla fine della nostra vita, mettendosi accanto a noi e spronandoci ad essere suoi figli. Alfa e Omega, ossia l’inizio e la fine. E’ questo il tema del Presepe Vivente 2018. Un excursus concreto, vero, vissuto da persone che hanno incontrato l’Alfa e l’Omega nella loro vita. Ripercorriamo in questa edizione del Presepe Vivente le attese e promesse che hanno nutrito il cuore degli uomini e delle donne della Bibbia. Essi hanno fatto esperienze di pienezza e valore nelle diverse vicende della vita. Abramo e Sara a cui Dio dona un figlio, il patriarca Giacobbe che scorge il luogo della pienezza di Dio, gli sposi del Cantico dei Cantici che nel loro amore scorgono la totalità, il profeta Isaia che vede l’armonia di Dio nel rapporto di pace tra gli esseri viventi e Elia che viene trasportato sul un carro verso l’Onnipotente. Zaccaria, Maria, Giuseppe scorgono nell’incontro con l’angelo la vicinanza di Dio, sperimentato nel loro cuore e i pastori che incontrano il Salvatore nell’umile Bambino della grotta di Betlemme. Gesù, è l’Alfa e l’Omega della nostra vita: l’inizio e la fine. Il primo e l’ultimo. Colui che dà valore, pienezza al nostro cammino. E’ l’uomo-Dio che ci viene incontro in questo nostro vivere quotidiano, tra le nostre speranze e i nostri fallimenti. Immergiamoci in questa rappresentazione,percorriamo le varie scene e scorgiamo nel nostro cuore se anche per noi c’è una speranza che diviene certezza della presenza del Divino, perché come diceva S. Agostino, ”il nostro cuore è inquieto finché non riposa in Te”.
Presepe Vivente - Giulianova